mercoledì 12 ottobre 2011

POLPETTONE DELLA DOMENICA

























Domenica e polpettone vanno insieme come latte e biscotti o come divano e pantofole ; )
E quindi oggi vi propongo il classico polpettone della Domenica che si mangia in famiglia, con le patate, con la classica insalatina per stare leggeri" (che poi, io sta cosa che l'insalatina ti fa stare leggero anche dopo che te sei magnato 6 fette di polpettone e mezzo campo de patate arrosto non l'ho ancora capita, ma vabbè .. ).
Insomma parliamo del polpettone che ti mangi anche la sera a cena riscaldato perchè è troppo buono, o perchè vuoi auto convincerti che NON ne hai fatto troppo, quello che ti fa stare tutta la domenica sdraiato sul divano perchè FORSE hai esagerato con le porzioni.. insomma signori e signore: ecco a voi il buonissimo, morbidissimo, saporitissimo polpettone della domenica ; )


INGREDIENTI (per 10 persone) 
750gr di macinato di tacchino
250gr di macinato di suino
3 uiova intere
300gr di parmigiano grattugiato
200gr di mollica di pane casereccio
10 patate 
1 cipolla grossa
2 carote
1 spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
timo
rosmarino
olio
sale
pepe


PROCEDIMENTO
Come prima cosa mettete in una ciotola la mollica di pane con il latte e fatelo ammorbidire per circa 3 minuti.
Nel frattempo in una terrina impastate con le mani il macinato con le uova, un bel pizzico di sale, pepe, olio, il parmigiano e il timo e il rosmarino tritati.
Scolate poi con le mani la mollica lasciandola nè troppo asciutta nè troppo imbevuta di latte.
Aggiungete anche quella al macinato e impastate bene.
Date poi con le mani la forma del polpettone e poi avvolgetelo nella carta velina e lasciatelo in frigo a rassodare.
Nel frattempo in un tegame capiente fate il fondo di cottura: versate un po d'olio e quando è caldo aggiungete la cipolla e le carote tritate e un pizzico di sale. Fate rosolare tutto molto bene, aggiungete poi un goccio d'acqua per far ammorbidire le verdure; dopo circa 10 minuti levatele e fate rosolare per 25-30 minuti il polpettone girandolo una volta per far si che si formi la crosticina da entrambi i lati.
Nel frattempo accendete il forno e preparate le patate: le pelate, le sciacquate e le tagliate a tocchetti grossolanamente, poi le mettete in una ciotola e le condite con abbondante olio, sale, pepe, uno spicchio d'aglio tagliato a fettine sottili e abbondante timo e rosmarino tritato.
Quando il polpettone sarà ben rosolato mettetelo in una teglia con il fondo di cottura e copritelo con la carta stagnola. Mettete le patate in un'altra teglia e infornate tutto a forno ben caldo a 180°.
Fate cuocere per la prima mezz'ora lasciando il polpettone coperto e girando un po le patate.
L'ultima mezz'ora poi, scoprite il polpettone, versateci sopra il vino bianco e fate continuare la cottura fino a che sarà diventato ben dorato abbassando la temperatura a 160°.
Per le patate invece, dovete solo girarle 2 o 3 volte e assaggiarne una ogni tanto per vedere se sono cotte : P
Poi portate il polpettone in tavola servito su un bel vassoio con le patate e godete ; )

tempo di preparazione: 30 minuti
tempo di cottura: 1 ora

2 commenti: